Caricabatterie wireless con custodia: migliori prodotti di Maggio 2021, prezzi, recensioni

Lasciare lo smartphone sul comò e questo inizia a caricare ? Un comfort oggi possibile grazie alla ricarica wireless. Sempre più smartphone infatti  possono essere caricati senza fili e il wireless charger diventa un accessorio sempre più richiesto. I cavi rappresentano un ostacolo ormai incompatibile con la praticità e la rapidità richieste dalla tecnologia odierna. Lo sanno bene anche i produttori di  accessori , soprattutto la categoria dei tecnologici, che ormai portano sul mercato sempre più congegni dotati di connettività wireless, quindi senza cavi. Per quanto riguarda gli smartphone nello specifico, la soluzione esiste da tempo: si tratta di caricabatterie che non necessitano di cavi. Ti basterà collocare il tuo telefono sulla base del dispositivo, per ottenere tutta la ricarica possibile.

Prima di procedere all’acquisto di un caricatore di questo tipo, è bene controllare però che il proprio telefono (o qualsiasi altro congegno tu desideri ricaricare) sia compatibile con la carica QI. Questa informazione viene fornita sulla scheda tecnica.

La custodia

Una volta individuato il caricatore più idoneo alle tue esigenze, è bene adoperarlo in modo corretto. Solo così potrai sfruttare di tutti i suoi benefici di ricarica veloce e al tempo stesso evitare che la batteria del tuo telefono possa sovraccaricarsi.

Sebbene i caricabatterie wireless ricerchino un contatto fisico diretto tra il cellulare e il caricabatteria, la maggior parte dei tappetini di ricarica riesce a funzionare anche mediante una sottile custodia in plastica per telefono. Questo significa che non dovrai togliere lo smartphone dalla custodia per avviare la ricarica. anzi, alcuni congegni di ricarica wireless includono una custodia fissa così da proteggere il dispositivo da eventuali urti o graffi, proteggendolo soprattutto durante gli spostamenti.

In ogni caso, sicuramente uno dei maggiori comfort di questi caricatori consiste nel  loro design, molto sofisticato. Si tratta quasi sempre di look studiati per presentarsi come sottili di facile portabilità.

La maggior parte di essi ha forma tonda e richiama l’idea di un semplice tappetino. E’ comunque  sempre meglio scegliere delle basi che posseggono dei piedini in gomma, così da rimanere solidamente fissate su ogni tipo di superficie.

Ci sono poi altre soluzioni di basi che ti consentono di tenere il telefono in verticale. Se ti piace leggere le notizie online o guardare un film mentre aspetti che si ricarichi il tuo cellulare, allora questo modello fa al caso tuo.  Considera comunque che, durante il lavoro di ricarica, non potrai mai muovere il telefono, indipendentemente dalla posizione in cui questo si trovi altrimenti la ricarica sarà interrotta.

L’utilizzo dei caricabatterie wireless

In generale, utilizzare questo tipo di caricatori è molto facile. Ti basterà poggiare il dispositivo che intendi caricare sulla base, e la carica comincerà automaticamente. Un indicatore Led di un qualunque colore ti avviserà dell’inizio di questo lavoro e ti terrà informato sullo stato della carica, fino a quando essa non sarà completata. Alcuni caricatori sono anche capaci di  spegnersi da soli quando l’operazione di ricarica è finalmente terminata.

In realtà, la ricarica ad induzione può partire anche se il dispositivo si trova a qualche centimetro di distanza dalla base, ma questo non ti consentirà di utilizzare il sistema di ricarica veloce. Va inoltre evidenziato che, rispetto ai tradizionali caricatori a muro, questi congegni  senza fili richiedono più tempo per portare il tuo dispositivo ad una ricarica completa, e non ti permettono di utilizzarlo mentre questa sta avvenendo, a meno che tu non lo mantenga appoggiato alla base.

Questi caricatori ti  permettono, in alcuni casi, di ricaricare più congegni contemporaneamente. Ovviamente lo stesso risultato può avvenire anche con i caricatori a muro, magari adoperando uno specifico hub USB. Nel caso dei dispositivi senza fili, invece, potresti acquistare un modello sofisticato che ti consenta appunto di dedicarti a più dispositivi contemporaneamente.

I materiali non sono un aspetto davvero importante da considerare nel momento in cui si vuole acquistare questo tipo di prodotto. Normalmente, infatti, i caricabatterie wireless sono progettati in plastica, anche se possono presentare alcune superfici in metallo. I bordi sono invece  in silicone, per favorire il mantenimento del dispositivo in carica nella giusta posizione.

Conclusioni

Mai più cavi attorcigliati o prese differenti per ogni telefono o dispositivo. La comodità è veramente uno dei motivi principali per cui acquistare questo accessorio.

Ormai, sul mercato, ci sono molti modelli di caricabatterie che consentono la ricarica wireless non solo dello smartphone, ma anche degli accessori. Ce ne sono di diversi tipi e funzionalità. Dai modelli più classici per la casa che sono composti  da una semplice base di ricarica a quelli che possono ricaricare più dispositivi in modo contemporaneo. Ce ne sono addirittura per la macchina e per la moto. Tra tutti vi suggeriamo di usare caricatori wireless che fanno riferimento, appunto, allo standard Qi: questi sono i migliori sul mercato. Infatti, smartphone e base devono restare vicini, quasi attaccati e i rischi elettrici si riducono in modo esponenziale. Questi, inoltre, riescono a capire quando spostate lo smartphone e si disattivano in modo automatico. Si tratta poi, di accessori che vantano un design accattivante quindi in grado di diventare un oggetto anche bello a vedersi, laddove tu volessi lasciarlo in una postazione fissa.

Back to top
menu
caricabatteriewireless.it